6 meravigliose regioni dell'Armenia in 3 giorni

Scelta dell'amministratore

Monastero di Haghpat, Monastero Sanahin, Fortezza di Akhtala, Diligian

1. Monastero Haghpat
Visitare la pagina
Monastero Haghpat
Il tempo della fondazione del monastero di Haghpat, che si trova a nord-est da Sanahin, viene datato con il X secolo. Esso è stato fondato durante il regno di Ashot III della dinastia dei Bagratuni. Tra I suoi monumenti sono particolarmente famose la chiesa di Madonna, costruita nel 1025, la chiesa di San Nscian, la biblioteca ed altri locali ausiliari. Alla fine del XVIII secolo il poeta lirico Sayat-Nova ha vissuto nelle mura di Haghpat. Il sito è incluso nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell'UNESCO.
2. Monastero Sanahin
Visitare la pagina
Monastero Sanahin
Il Monastero di Sanahin sorge su un altipiano dissestato, non lontano dal Monastero di Haghpat, nella regione di Lori. Il complesso si compone di diversi edifici che risalgono a periodi diversi: la più grande chiesa di S. Amenaprkitch (Santo Redentore), il più piccolo, l'edificio più antico del complesso – chiesa di S. Astvatsatsin (Santa Madre di Dio), risalente all'anno 951 e la sua gavit, la cappella rotonda di S. Gregorio, una accademia, una campana torre e una biblioteca. Letteralmente in armeno il nome Sanahin significa «questo è più vecchio di quello», il che probabilmente significa che questo villaggio possiede un monastero più antico del suo vicino, Haghpat. Il sito è incluso nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell'UNESCO.
3. Fortezza di Akhtala
Visitare la pagina
Fortezza di Akhtala
La fortezza di Akhtala si trova nella regione di Lori, su un altipiano rassomigliante ad una penisola circondata dalle gole profonde. Nel X secolo durante la costruzione della fortezza, l'ambiente naturale viene rafforzato con le mura castellane alte, che all'entrata da due parti si chuidevano con le torri a tre stadi.
4. Diligian
Visitare la pagina
Diligian
Diligian attira l'attenzione della gente per la sua natura unica ed il clima mite. E' famoso come una città di una stazione climatica, localizzata nella parte occidentale del fiume Aghstev. La città è celebre non solo per le sue cliniche, ma anche per i suoi monumenti architettonici: il monastero di Haghartsin, Gosciavanq, sagrestie, khachkar, ecc.

Monastero di Haghartsin, Monastero di Gosciavanq, Lago Sevan, Monastero di Sevanavanq, Djermuk

1. Monastero Haghartsin
Visitare la pagina
Monastero Haghartsin
Nelle foreste pittoresche della regione di Tavoush davanti a noi si apre uno dei capolavori dell’architettura armena – il monastero di Haghartsin, un esempio lampante dell’armonia della natura con l’architettura. Il complesso monastico è stato fondato nei secoli 10-13 ed è composto delle chiese di San Gregorio, di Madonna, di San Stefano e di altri locali accessori. Vicino a Haghartsin cresceva un'enorme quercia, quasi all'età del monastero, completando l'intero paesaggio. Sfortunatamente, solo una piccola parte della cavità è rimasta fino ai giorni nostri, tuttavia, è ancora di grande interesse tra i visitatori e conserva la tradizione, secondo la quale, quando si fa un desiderio e allo stesso tempo si riesce a passare attraverso l'albero (cavo), dovrebbe realizzarsi nel prossimo futuro.
2. Monastero Gosciavanq
Visitare la pagina
Monastero Gosciavanq
Mkhitar Gosh, uno statista, scienziato e scrittore, autore di numerose favole e parabole e del primo codice penale, ha preso parte alla costruzione del monastero di Gosciavanq, che era conosciuto come Gosciavanq nella sua onore. Il complesso monastico è composto da alcune chiese, tra le quali la chiesa di San Gregorio Illuminatore, la biblioteca e i locali ausiliari. Sono di gran valore particolarmente i Khachkar ( croce in pietra) di Poghos, il migliore dei quali si trova all’entrata della chiesa di San Gregorio Illuminatore. Goshavanq è considerato uno dei principali centri culturali dell´Armenia medievale, in cui Mkhitar Gosh ha fondato una scuola, che non è conservata fino ad oggi.
3. Lago Sevan
Visitare la pagina
Lago Sevan
Il Lago Sevan, che vuol dire "lago blu", è il più grande lago del Caucaso ed uno dei più grandi laghi d’alta quota al mondo. E’ la "perla azzura" dell’Armenia. Ha una superficie di 1400 chilometri quadrati e si trova all’altitudine di 1900 m. sopra il livello del mare. Riceve l’acqua da 28 corsi d’acqua ed ha come unico emissario il fiume Hrazdan. Il lago ha una formazione vulcanica ed è circondato da una catena montuosa. La natura bellissima e l’acqua cristallina creano tutti i comfort per il vostro riposo.
4. Monastero Sevanavanq
Visitare la pagina
Monastero Sevanavanq
Dalla parte nord-occidentale del lago Sevan si apre un panorama bellissimo, dove dalla superficie speculare del lago sale la penisola, con i suoi monasteri medievali. I monasteri sono stati fondati nel 874 sull’ordine della figlia di Ashot Bagratuni, la regina Mariam. Sullo sfondo del cielo azzuro ed il lago turchese, le chiese San Arakelots e Astvatsatsin (Madre di Dio) lasciano un’impressione incancellabile.
5. Djermuk
Visitare la pagina
Djermuk
Il centro termale famoso Djermuk è situato nella parte nord-est della regione di Vayots Dzor. La regione di Djermuk è celebre per i suoi sorgenti unici sia potabili che minerali. Essendo ricco dell'acqua minerale, Djermuk si distingue anche per il suo clima mite. L'estate è prevalentemente fresca, mentre d'inverno cade molta neve. Tutto questo in combinazione con l'aria fresca di montagne creano tutti i comfort per un riposo bellissimo in uno dei sanatori numerosi di Djermuk.

Djermuk, Cascata di Jermuk, Funivia "Ali di Tatev", Monastero di Tatev, Monastero di Noravanq, Yerevan

1. Djermuk
Visitare la pagina
Djermuk
Il centro termale famoso Djermuk è situato nella parte nord-est della regione di Vayots Dzor. La regione di Djermuk è celebre per i suoi sorgenti unici sia potabili che minerali. Essendo ricco dell'acqua minerale, Djermuk si distingue anche per il suo clima mite. L'estate è prevalentemente fresca, mentre d'inverno cade molta neve. Tutto questo in combinazione con l'aria fresca di montagne creano tutti i comfort per un riposo bellissimo in uno dei sanatori numerosi di Djermuk.
2. Cascata di Jermuk
Visitare la pagina
Cascata di Jermuk
La cascata di Jermuk alta 68 m si trova nella località turistica di Jermuk, nella provincia di Vayots Dzor. C'è una leggenda piuttosto interessante, collegata ad essa, secondo la quale, sulle ripide scogliere della cascata, viveva un nobile armeno, che aveva una figlia bella come un quadro. Uomini da tutto il mondo continuavno a chiederle di sposarla, tuttavia il cuore della ragazza apparteneva al figlio di un pastore. Ogni giorno si incontravano a tarda notte, lei lanciava una lunga corda nella gola in modo che il ragazzo potesse arrampicarsi per raggiungere la sua casa. Arrivò un giorno in cui il nobile scoprì il loro segreto, e così maledisse sua figlia, dicendo: "Se mai incontrerai di nuovo questo ragazzo, allora voglio che tu ti trasformi in una sirena e che non possa più uscire dal acqua". Proprio il giorno del loro prossimo appuntamento, quando il ragazzo andò incontro alla figlia del nobile, invece di usare la corda, lei gli gettò i lunghi capelli e la maledizione si avverò: la ragazza divenne una sirena e i suoi capelli si trasformarono in una cascata.
Questo è il motivo per cui la cascata di Jermuk è talvolta chiamata "I capelli della sirena".

La stagione più favorevole per visitare le cascate è dalla fine di marzo a giugno, siccome la forza del flusso d'acqua è al suo livello più alto durante quel periodo.
3. Funivia Ali di Tatev
Visitare la pagina
Funivia Ali di Tatev
Le campane del Monastero di Tatev suonavano forte il 16 ottobre del 2010, annunciando l'inizio del programma di rilancio del complesso monastico medievale e l'apertura della funivia chiamata "Ali di Tatev". La funivia che ha 5.7 km di lunghezza è stata costruita durante 11 mesi. Essa passa attraverso la gola del fiume Vorotan e le colline coperte di boschi meravigliosi. La funivia è basata su tre torri – tra due terminal. Uno dei terminal si trova sulla collina che dà sul villaggio di Halidzor e l'altro è situato vicino al Monastero di Tatev, sulla via che porta al villaggio di Tatev. Ci sono due cabine che operano contemporaneamente, viaggiano in direzioni opposte. In generale ci sono sei cavi (3 per ogni cabina), il che corrisponde alle caratteristiche tecniche di questo progetto. Circa in 11 minuti la funivia porta 30 passeggeri alla volta, dal villaggio di Halidzor al magnifico Monastero di Tatev.
4. Monastero Tatev
Visitare la pagina
Monastero Tatev
Il monastero di Tatev è arroccato su una fortificazione naturale, ai margini della gola del Vorotan. La posizione strategica su un promontorio formato da una profonda gola del fiume con le rocce favoriscono la costruzione. Il monastero fu fondato nel IX secolo al posto di un tabernacolo ben noto in tempi antichi. Le costruzioni sopravissute del complesso testimoniano la grandezza e l'aspetto artistico del complesso monastico di Tatev. A causa delle situazioni politiche sfavorevoli, nel Monastero di Tatev vengono create numerosi depositi sotteranei per mantenere il contatto con il mondo esteriore.
5. Monastero Noravanq
Visitare la pagina
Monastero Noravanq
Noravanq è uno dei centri culturali e religiosi più notevoli dell’Armenia medievale. E’ situato nella regione di Vayots Dzor, in una posizione naturale suggestiva, al termine di una stretta gola del fiume di Arpa ed è circondato dalle roccie impraticabili. Il complesso monastico è composto della chiesa di San Karapet (1216-1221), nella parte settentrionale – della chiesa di San Gregorio (1275) e nella parte orientale della chiesa isolata di Santa Madonna, la facciata occidentale di cui salta agli occhi per la sua unicità: scale strette a forma di piramide che portano al secondo piano.
6. Yerevan
Visitare la pagina
Yerevan
Yerevan è la capitale dell'Armenia, una città che ha 29 anni più di Roma! Risale al 782 a.C., quando la fortezza di Erebuni fu costruita dal rè Argishti Il Primo. Yerevan viene spesso definita "La città rosa" poiché molti edifici sono realizzati in pietra di tufo rosa. La capitale è una delle principali destinazioni turistiche grazie ai suoi numerosi punti di riferimento, all'attiva vita notturna, ai grandi musei e ai parchi incantevoli.

Inclusioni

  • Autisti professionali
  • Veicoli con aria condizionata
  • Acqua in bottiglia
  • Pick-up e drop-off gratis a Yerevan
  • Assicurazione di veicoli e passeggeri
  • Soste extra sul percorso
  • Alloggio e pasti dell'autista/guida

Esclusioni

  • Alloggio in hotel
  • Deviazioni significative dal percorso
  • Bevande alcoliche se selezionate con l'opzione pranzo
  • Audioguide
  • WiFi nei veicoli