Khor Virap, Noravanq, Qarahunj, Vorotnavank, Goris (pernottamento), Le grotte di Khndzoresk, Ponte di diavolo, Tatev, Funivia Ali di Tatev, Cascata Sciaqi, Fabbrica di vino Hin Areni, Yerevan

Monastero Khor Virap, Monastero Noravanq, Osservatorio Qarahunj (Zorats Qarer), Monastero Vorotnavank, Goris

1. Monastero Khor Virap
Visitare la pagina
Monastero Khor Virap
Il Monastero di Khor Virap è il più noto monumento storico-architettonico nella regione di Ararat. L’ importanza del monastero è legata al fondatore del Cristianesimo in Armenia – Gregorio l’Illuminatore. La leggenda narra che il rè pagano Tiridate III tenne San Gregorio l’Illuminatore, reo di aver professato e diffuso il cristianesimo, imprigionato per 13 anni in un pozzo (khor virap significa "pozzo profondo"). S. Gregorio l’Illuminatore fu liberato dal carcere, perché guarisse il sovrano di una malattia grave. Gregorio, battezzando il rè Tridate III, fece dell’Armenia la prima nazione cristiana al mondo. Nel territorio armeno Khor Virap è il posto più vicino al monte Ararat, il posto più adatto per osservare o fare delle foto alla montagna biblica.
2. Monastero Noravanq
Visitare la pagina
Monastero Noravanq
Noravanq è uno dei centri culturali e religiosi più notevoli dell’Armenia medievale. E’ situato nella regione di Vayots Dzor, in una posizione naturale suggestiva, al termine di una stretta gola del fiume di Arpa ed è circondato dalle roccie impraticabili. Il complesso monastico è composto della chiesa di San Karapet (1216-1221), nella parte settentrionale – della chiesa di San Gregorio (1275) e nella parte orientale della chiesa isolata di Santa Madonna, la facciata occidentale di cui salta agli occhi per la sua unicità: scale strette a forma di piramide che portano al secondo piano.
3. Osservatorio Qarahunj (Zorats Qarer)
Visitare la pagina
Osservatorio Qarahunj (Zorats Qarer)
Le ricerche scientifiche hanno provato che Qarahunj è l’osservatorio più antico del mondo. Le pietre enormi, disposte con un’esattezza sorprendente, hanno buchi speciali, utilizzati per lo studio delle stelle. I petroglifi (immagini rupestri) trovati vicino a Qarahunj testimoniano del fatto che i primitivi dell’Armenia avevano dei dati assai precisi sull’astrologia.
4. Monastero Vorotnavank
Visitare la pagina
Monastero Vorotnavank
Vorotnavank è un complesso monastico medievale, situato nella regione di Syuniq, sul bordo della gola del fiume Vorotan. Il monastero fu fondato nell’anno 1000 dalla regina Shahandukht di Syuniq. Si compone di chiese di San Gregorio, Santo Stefano, San Karapet, cortile, sale pilastro, pensione, così come degli edifici ausiliari, una recinzione ed un cimitero. Secondo lo storico Stepanos Orbelyan, la chiesa di San Gregorio a una navata di Vorotnavank (attualmente – solo rovine) fu fondata da Gregorio Illuminatore e ricostruita dall’eremita padre Stepanos. Nel primo Medioevo la chiesa era nota per il suo potere di curare i morsi di serpente e in seguito divenne un importante luogo di pellegrinaggio.
Goris
Goris è la città principale della regione di Syuniq. Questa città ben pianificata è costruita in un avvallamento montagnoso, circondato dalle roccie e dai scogli. Già nel XIX secolo Goris era un esempio lampante della cittadina verde e comoda, circondata da un bellissimo paesaggio delle montagne pittoresche. Grazie all’autostrada costruita recentemente, essa è un elemento molto importante che unisce l’Armenia all’Arcakh.

Le grotte di Khndzoresk, Ponte di diavolo, Monastero Tatev, Funivia Ali di Tatev, Cascata Sciaqi, Fabbrica di vino Hin Areni, Yerevan

1. Le grotte di Khndzoresk
Visitare la pagina
Le grotte di Khndzoresk
Khndzoresk è localizzato a distanza di 8 km. dalla città di Goris. Il villaggio è famoso per i suoi tappeti di pietra naturali. Il villaggio antico di Khndzoresk si stende su due versanti della collina. Su queste colline non c’erano dei luoghi pianeggianti per la costruzione degli insediamenti umani e per questo motivo la gente usava le grotte. Durante il movimento di liberazione nazionale di Syuniq (1722-1730), grazie alla sua posizione geografica inespugnabile, Khndzoresk ha funzionato come una cittadella per Syuniq. A Khndzoresk sono sepolti il comandante dell’armata armena Mkhitar, accanto a lui – suo figlio Aharon e la regina di Syuniq – Gohar.
A Khndzoresk è stata recentemente inaugurata una struttura unica – il ponte a dondolo, la lunghezza di cui è 160 metri, l’altezza del ponte dal punto più profondo della gola è 63 metri, la larghezza – 1.5 metri. 700 persone alla volta possono passare questo ponte che pesa 14 tonnellate. Il ponte collega le due rive di Kndzoresk antico, da dove si può godere una vista meravigliosa.
2. Ponte di diavolo
Visitare la pagina
Ponte di diavolo
È un ponte naturale, formato da travertino, situato sul fiume Vorotan nella regione di Syuniq. La lunghezza è di ~30 m, la larghezza è di 50-60 m. Ci sono numerose sorgenti montuose attorno al ponte, le cui acque hanno colorato le pareti del canyon in rosa, giallo e verde. L’autostrada Goris-Tatev attraversa il ponte del diavolo. Ci sono varie ipotesi relative al nome "Ponte del diavolo". Ad esempio, esiste una teoria secondo la quale meno acqua scorre sotto il ponte, piuttosto che fuoriesce. Ciò è dovuto al fatto che le acque minerali gocciolano dall’alto.
3. Monastero Tatev
Visitare la pagina
Monastero Tatev
Il monastero di Tatev è arroccato su una fortificazione naturale, ai margini della gola del Vorotan. La posizione strategica su un promontorio formato da una profonda gola del fiume con le rocce favoriscono la costruzione. Il monastero fu fondato nel IX secolo al posto di un tabernacolo ben noto in tempi antichi. Le costruzioni sopravissute del complesso testimoniano la grandezza e l’aspetto artistico del complesso monastico di Tatev. A causa delle situazioni politiche sfavorevoli, nel Monastero di Tatev vengono create numerosi depositi sotteranei per mantenere il contatto con il mondo esteriore.
4. Funivia Ali di Tatev
Visitare la pagina
Funivia Ali di Tatev
Le campane del Monastero di Tatev suonavano forte il 16 ottobre del 2010, annunciando l’inizio del programma di rilancio del complesso monastico medievale e l’apertura della funivia chiamata "Ali di Tatev". La funivia che ha 5.7 km di lunghezza è stata costruita durante 11 mesi. Essa passa attraverso la gola del fiume Vorotan e le colline coperte di boschi meravigliosi. La funivia è basata su tre torri – tra due terminal. Uno dei terminal si trova sulla collina che dà sul villaggio di Halidzor e l’altro è situato vicino al Monastero di Tatev, sulla via che porta al villaggio di Tatev. Ci sono due cabine che operano contemporaneamente, viaggiano in direzioni opposte. In generale ci sono sei cavi (3 per ogni cabina), il che corrisponde alle caratteristiche tecniche di questo progetto. Circa in 11 minuti la funivia porta 30 passeggeri alla volta, dal villaggio di Halidzor al magnifico Monastero di Tatev.
5. Cascata Sciaqi
Visitare la pagina
Cascata Sciaqi
La cascata Sciaqi si trova nella parte meridionale dell’Armenia, a distanza di pochi chilometri di Sissian. Nascosta in un angolo comodo di Syuniq, la cascata appare in tutta la sua grandiosità davanti agli occhi dello spettatore. Qui l’aria è piena della musica dell’acqua, che in armonia con la natura montagnosa meravigliosa crea un paesaggio stupende.
6. Fabbrica di vino Hin Areni
Visitare la pagina
Fabbrica di vino Hin Areni
Vayots Dzor e il villaggio di Areni in particolare sono stati la culla della vinificazione armena per millenni. La fabbrica di vino "Hin Areni" apre le porte di questa regione al mondo per mostrare i vitigni armeni storici e autoctoni. In cantina le tradizioni storiche della vinificazione sono ben combinate con attrezzature moderne all’avanguardia. La fabbrica di vino "Hin Areni" ha la capacità di lavorare oltre 250 tonnellate di uva.
7. Yerevan
Visitare la pagina
Yerevan
Yerevan è la capitale dell’Armenia, una città che ha 29 anni più di Roma! Risale al 782 a.C., quando la fortezza di Erebuni fu costruita dal rè Argishti Il Primo. Yerevan viene spesso definita "La città rosa" poiché molti edifici sono realizzati in pietra di tufo rosa. La capitale è una delle principali destinazioni turistiche grazie ai suoi numerosi punti di riferimento, all’attiva vita notturna, ai grandi musei e ai parchi incantevoli.

Inclusioni

  • Autisti professionali
  • Veicoli con aria condizionata
  • Acqua in bottiglia
  • Pick-up e drop-off gratis a Yerevan
  • Assicurazione di veicoli e passeggeri
  • Soste extra sul percorso
  • Alloggio e pasti dell'autista/guida

Esclusioni

  • Sistemazione alberghiero
  • Deviazioni significative dal percorso
  • Bevande alcoliche se selezionate con l'opzione pranzo
  • Audioguide
  • WiFi nei veicoli
  • Ammirate le viste mozzafiato del biblico Monte Ararat
  • Visitate il monastero magnifico a due piani in Armenia
  • Immergetevi nei segreti di uno dei più antichi osservatori del mondo Esplorate il ponte oscillante alla "crocevia" con foreste e grotte mistiche
  • Sentite le incredibili vibrazioni dei canyon
  • Fate un giro sulla funivia reversibile più lunga del mondo, registrata nel Guinness dei primati
  • Godetevi la melodia stimolante della natura
  • Rivelate il gusto unico del vino armeno

*365 gradini per scendere a Khndzoresk