Arrivo a Tbilisi, Pranzo, Mtskheta, Monastero di Jvari, tour panoramico della città di Tbilisi (pernottamento), Borjomi, Castello Rabati, Pranzo, Vardzia (monastero scavato e città rupestre), Gyumri, Yerevan

L'albergo e pranzi inclusi

Arrivo a Tbilisi, Pranzo, Mtskheta, Monastero di Jvari, Tbilisi (pernottamento)

1. Mtskheta
Visitare la pagina
Mtskheta
Alla confluenza dei fiumi Kura ed Aragvi si trova la prima capitale della Georgia cristiana Mtskheta. Questa città antica adesso fa parte dell'elenco dei Patrimonio Culturale Mondiale dell'UNESCO. Secondo la tradizione la città fu fondata da Mtskhetos, il figlio di Kartlos, l'antenato dei georgiani. La vergine Nune (Nino) chi era miracolosamente liberata durante i martiri di vergini, è scappata a Mtskheta predicando il Cristianesimo. La vergine trattò il figlio malato del rè Mirian, poi anche la regina Nana. Nel IV secolo, il rè Mirian, su consiglio della regina Nune, costruì la prima chiesa di legno, sul luogo del quale nel V secolo Vakhtang I Gorgasal costruì una chiesa basilicale. Al posto della basilica danneggiata all'inizio dell'XI secolo, fu costruito il tempio Svetitskhoveli (in georgiano – un pilastro vivente). Un'altra chiesa – il complesso monastico Samtavro, fu costruito dal rè Mirian ma ha ricevuto l'apparenza contemporanea all'epoca di Giorgi I (nel XI secolo).
2. Monastero di Jvari
Visitare la pagina
Monastero di Jvari
Nella Lista dei monumento dell'UNESCO, come parte della città di Mtskheta, si trova anche il monastero di Jvari (Santa Croce). Fu costruito nella prima metà del VII secolo al luogo dove il predicatore del Cristiansimo – la vergine Nune (Nino) ebbe lanciato una croce. La scena è descritta nel poema di Lermontov "Mtsiri". Il monastero si trova su una roccia ripida di 150 metri sopra l'area circostante. Da qui, una magnifica vista si apre sulla città di Mtskheta, il luogo in cui si mescolano il fiume Kura e Aragvi. Il monastero di Jvari è un edificio i lati del quale sono a forma di con un abisso semicircolare. Il monastero termina con un tamburo a otto colpi. L'edificio è stato restaurato nel 2007.
Pranzo
Pranzo
3. Tbilisi
Visitare la pagina
Tbilisi
La capitale della Georgia, Tbilisi, si trova a 290 km a nord da Yerevan. La radice di questa città montuosa è il fiume Kura, che si fonde perfettamente con il ritmo della città. Qui ci sono colori vivaci e umore allegro ovunque. La città è ricca di molti monumenti storici e culturali.
L’escursione inizia con le strade strette del quartiere di Narikala che è conservato dal primo Medioevo e termina con il viale spazioso di Rustaveli. Il look moderno di Tbilisi – una miscela brillante di maestose cattedrali antiche e castelli in rovina, i quartieri antichi e pittoreschi cortili con balconi traforati, edifici sovietici e business center modernissimi, un contrasto che può essere meglio visto dall’altezza del volo d’uccello dalla funivia.

Borjomi, Castello Rabati, Vardzia (monastero scavato e città rupestre), Gyumri, Yerevan, Pranzo

1. Borjomi
Visitare la pagina
Borjomi
Borjomi è una località turistica della Georgia centro-meridionale famosa per la produzione di acqua minerale. Durante gli scavi archeologici è stato rivelato che lì, in tutta l'area, esistevano bagni in pietra, dimostrando così che le persone hanno utilizzato per secoli quelle acque minerali. Le sorgenti minerali di Borjomi, con poteri riparatori e curativi, sono uno dei luoghi più visitati della Georgia. Il modo migliore per vivere la straordinaria natura della città è visitare il parco di acqua minerale di Borjomi, che risale al 1850. Prendendo la funivia, che parte dal parco e si dirige verso la collina, sarà un'ottima opportunità per ammirare gli incantevoli panorami di questa località turistica.
2. Castello Rabati
Visitare la pagina
Castello Rabati
Il castello di Rabati (IX secolo), situato sulla riva del fiume Potskhovi, è il principale punto di riferimento di Akhaltsikhe, la capitale di Samtskhe-Javakheti, nella Georgia meridionale. Il nome della città è tradotto come "fortezza nuova", fu fondata nel Medioevo (le prime notizie nelle cronache risalgono al XII secolo). Rabati fungeva da oggetto difensivo della regione, fu costruita su un'alta collina ed essendo quindi visibile da qualsiasi punto della città. Non lontano dal castello ci sono il museo di storia Samtskhe-Javakheti, una chiesa ortodossa, una cittadella, una moschea, inoltre ci sono oggetti turistici, come ristoranti, caffè, hotel e una sala per i matrimoni. Nel 12-13 secoli il castello di Rabati fu ampliato, diventando la residenza della dinastia Jakeli. Negli anni 2011-2012 è stato oggetto di importanti ristrutturazioni.
Pranzo
Pranzo
3. Vardzia (monastero scavato e città rupestre)
Visitare la pagina
Vardzia (monastero scavato e città rupestre)
Fondata nel 12° secolo, la città rupestre di Vardzia è uno dei monumenti storici più importanti e imponenti della Georgia, situata ad un'altitudine di 1300 m sul livello del mare, a 100 m dalle pendici del monte Erusceti. Il complesso aveva ben 13 piani collegati tra loro da un complesso sistema di gallerie. Nel complesso di Vardzia c'erano abitazioni, mense, fienili, cantine di vino (marani) e biblioteche. Il comune disponeva di acqua potabile e rete fognaria. Il monastero scolpito di Vardzia fa parte della Riserva del Museo storico architettonico di Vardzia. È un sito incredibile da esplorare per chi è interessato alla storia e alla cultura.
4. Gyumri
Visitare la pagina
Gyumri
Una delle città più coloristiche dell’Armenia – Gyumri, è situata nella parte nord-occidentale dello stato a 126 km dalla capitale Yerevan, al centro della valle di Scirak. Le tradizioni nazionali sono molto profondi qui e la loro anima si manifesta quasi in tutto. Camminando per le strade di Gyumri sembra che da un momento all’altro sentirai il suono del martello del fabbro, oppure dall’angolo si mostrerà un faeton e ti inviterà a fare una passeggiata per la città. Le case antiche, la maggior parte delle quali per fortuna è conservata dopo il terremoto terribile, testimoniano dell’architettura bellissima della città. Queste case attirano la nostra attenzione con la finezza dell’architettura, con la varietà della scala dei colori di tuf e con gli ornamenti bellissimi dei balconi di legno. Fino dall’eternità Gyumri è il centro degli eventi culturali. Per la prima volta proprio qui fu presentata l’opera nazionale di Armen Tigranyan – "Anush".
5. Yerevan
Visitare la pagina
Yerevan
Yerevan è la capitale dell'Armenia, una città che ha 29 anni più di Roma! Risale al 782 a.C., quando la fortezza di Erebuni fu costruita dal rè Argishti Il Primo. Yerevan viene spesso definita "La città rosa" poiché molti edifici sono realizzati in pietra di tufo rosa. La capitale è una delle principali destinazioni turistiche grazie ai suoi numerosi punti di riferimento, all'attiva vita notturna, ai grandi musei e ai parchi incantevoli.

Inclusioni

  • Guida professionale: ENG + RUS + ARM consecutivamente
  • Sistemazione alberghiero
  • Mezza pensione (colazioni e pranzi)
  • Veicoli con aria condizionata
  • Acqua in bottiglia
  • Biglietti d'ingresso
  • WiFi nei veicoli
  • Assicurazione di veicoli e passeggeri

Esclusioni

  • Cena
  • Trasferimento all'albergo
  • Visitate i siti più famosi della capitale della Georgia
  • Passeggiate lungo le accoglienti strade del centro storico
  • Sentite l'incomparabile sapore georgiano
  • Scoprite il potere curativo delle sorgenti minerali
  • Esplorate gli incredibili siti del Patrimonio Culturale Mondiale dell'UNESCO
  • Osservate i dettagli architettonici dell'VII-XII secolo


*Un cammino in salita e molte scale irregolari da percorrere a Vardzia

*I residenti di alcuni paesi (si prega di controllare i dettagli in ufficio) potrebbero dover richiedere il visto in anticipo per entrare in Georgia o/e ottenere un altro visto di ingresso per tornare in Armenia
*Il visto d'ingresso in Georgia o/e il visto d'ingresso per tornare in Armenia NON è incluso
*Si prega di avere con sé il passaporto valido per l'attraversamento del confine e il check-in all'albergo